I Gigli di Nola in onore di San Paolino Invia Messaggio
Sabato, 23 Luglio 2016 15:03
Festa di pace ed amicizia
Totale messaggi: 34936   Messaggi per pagina: 30 1 ... 28 29 [30] 31 32 ... 1165
Cerca    per  
Nome Commenti
34088) barrese 
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows Phone 8.1; ARM; Trident/7.0; Touch; rv:11.0; IEMobile/11.0; NOKIA; Lumia 625) like Gecko
Giovedì, 5 Febbraio 2015 19:26 IP: 151.65.13.177 Commenta

A barra 2014 ha vinto il popolo barrese e le 200 mila persone accorse alla festa.ottima accoglienza ai nolani.sicuramente da barrese posso dire che i volontari nolani hanno fatto una grande festa e una bellissima piazza.
34087) gladiatore 
Città:
Nola
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 5.1) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/40.0.2214.94 Safari/537.36
Mercoledì, 4 Febbraio 2015 20:10 Host: host81-158-dynamic.37-79-r.retail.telecomitalia.it Commenta

a Brusciano si dice che le loro paranze presenti a Barra 2014 hanno dominato, è vero? Poichè non ho avuto la possibilità di vedere di persona e neanche di poter visionare filmati a riguardo.

1986 Giovedì, 5 Febbraio 2015 15:02
Host: host18-37-dynamic.247-95-r.retail.telecomitalia.it
Bugie solo bugie

parere del popolo Giovedì, 5 Febbraio 2015 18:08
IP: 31.159.98.197
Caro gladiatore parlare serve a poco poiche a barra la tantissima gente accorsa ha visto e ha giudicato.la festa a mio modo di vedere e da quanto sentito da tantissima gente ha visto la paranza Volontari nolani che ha fatto una festa apparte dimostrando di essere totalmente piu forte delle altre.Subito a seguire l insuperabile che stava svolgendo una grande festa.terzo posto metterei i Volontari bruscianesi che hanno fatto una festa bella e pulita favorita dal fatto di essere il primo giglio.Delusione Mondiale, tanta confusione, arroganza e quasi sempre in difficolta .idem Gioventu' bruscianese....tante chiacchiere...ma vicino a superpotenze come i Volontari nolani viene tanto ridimensionata e si nota in , odo netto la differenza.

ALE' BARRESE Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:22
IP: 151.73.143.121
SCUSA LA DOMANDA MA QUALE POPOLO DATO CHE DICI 1VOLONTARI NOLANI 2 INSUPERABILE 3 VOLONTARI BRUSCIANESI BHE'FACEVI PRIMA A DIRE CHE SEI FANS DIUESTE TRE PARANZE NN HAI VISTO CHE I NOLANI NELO STRETTO CORSO SIRENA ERANO IN NETTA DIFFICOLTA' L'INSUPERABILE DOPOLA PIAZA DE FRANCHIS NN E'PERVENUTA ED I VOLONTARIBRUSCIANESI DALL FINESTRE AL POSTO DI PARTENZA COME SIDICE IN GERGO "O GIGLIOL'HANNO CARRIAT"
MI DISP MA QUESTA DA TE DESCRITA ERA LA FESTA CHE VOLEVI SENZ OFFESA OVVIAMENTE"

x ale barrese Giovedì, 12 Febbraio 2015 22:07
IP: 217.200.200.249
Caro ale barrese i volontari nolani in difficolta non li ho mai visto, mai....credo che questa sia una delle piu grandi eresie sentite fin ora.....con tutto il rispetto ma sei l eccezzione che conferma la regola.....buona serata

ALE' BARRESE Venerdì, 13 Febbraio 2015 11:41
IP: 151.73.143.121
SE LA METTI COSI' ALLORA HAI RAGIONE TU "E' INUTILE RIAPRIRE IL DISCORSO" OK CMQ L'IMPORTANTE E' CHE I NOLANI VI SIETE DIVERTITI
34086) Volocamomilla 
Città:
NOLA
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.2) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/40.0.2214.94 Safari/537.36
Martedì, 3 Febbraio 2015 13:02 Host: host157-24-dynamic.251-95-r.retail.telecomitalia.it Commenta

(34086) [www.youtube.com]






Volontari Volontari Volontari Volontari Volontari Volontari Volontari Volontari Volontari Volontari Volontari

io Mercoledì, 4 Febbraio 2015 15:55
Host: b056157.bologna.enea.it
una sola parola: impressionante!

veritiero Mercoledì, 4 Febbraio 2015 17:10
IP: 2.43.16.78
I volontari a Barra e stata palesemente superiore alle altre paranze, e non di poco.

Giuseppe Lunedì, 9 Febbraio 2015 12:56
IP: 176.201.254.147
Via San Paolino 2014.. e

volocamomilla Martedì, 10 Febbraio 2015 16:48
Host: host95-12-dynamic.247-95-r.retail.telecomitalia.it
via san paolino se fa che 4 piedi alzati non due a

Giuseppe Martedì, 10 Febbraio 2015 20:50
IP: 62.18.58.201
quindi via San Paolino 2010 e giusto?

x giuseppe Mercoledì, 11 Febbraio 2015 11:00
Host: host236-32-dynamic.0-87-r.retail.telecomitalia.it
Bhe.senza.se e.senza.ma a Nola I volontari sono stati superiori alla san massimo ovunque tranne alle carceri e I'll primo incrocio via Sa Paolino quindi
....e poi e buffo che dopo la festa I trinchesini non hanno aperto bovca e a distanza di quasi un anno riparlino.. comunque buona festa a tutti e w Nola.l inica verita e che fal 2003 ad oggi I volontari hanno offuscato di molto I'll nome della.trinhese ed.e ad oggi l inica paranza ad aver fatto cacciate mai piu riviste.

....antonio.... Mercoledì, 11 Febbraio 2015 16:52
IP: 151.34.198.228
I Volontari hanno scritto la storia con delle imprese veramente epocali,senza tralasciare che dal 2003 da spettacolo a Nola e forse sbaglia solo 1 festa....ed e l unica che ha dato lustro a Nola negli altri paesi dal.1990.ad oggi forse e andata solo vosi cosi nrl.98.a brusciano tutte le altre feste vittoriose alla.grande.inoltre l unica Nolana che ha creato.uno.stile di cullare...diamo a cesare quel.che di cesare.
34085) DVD COMPLETO BECCAIO 2014 
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 5.1) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/40.0.2214.94 Safari/537.36
Martedì, 3 Febbraio 2015 08:51 Host: host166-104-static.227-95-b.business.telecomitalia.it Commenta

[www.youtube.com]
1 parte

[www.youtube.com]

2 parte

[www.youtube.com]

3 parte

[www.youtube.com]

4parte

Volocamomilla Martedì, 3 Febbraio 2015 10:26
Host: host19-155-dynamic.53-79-r.retail.telecomitalia.it
buona festa e come sempre grande organizzazione !
34084) amante della festa 
Città:
Barra
IP registrato Mozilla/5.0 (compatible; MSIE 10.0; Windows Phone 8.0; Trident/6.0; IEMobile/10.0; ARM; Touch; NOKIA; Lumia 520)
Venerdì, 30 Gennaio 2015 22:38 IP: 213.26.205.145 Commenta

Ragazzi buonasera ma le divisioni musicali Pipariello di Mario esposito e Cr band di Carletto rozza con chi suoneranno a Nola 2015? Grazie per l'eventuale risposta

nicola vecchione Lunedì, 2 Febbraio 2015 13:45
IP: 5.170.146.147
Buongiorno, purtroppo da che mi risulti entrambi non parteciperanno alla festa del 2015. Spero di essere smentito piu in avanti perche prediligo le musiche nolane. Ciao
34083) festa 2015 
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; WOW64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/35.0.1916.153 Safari/537.36
Lunedì, 19 Gennaio 2015 23:47 IP: 151.73.109.74 Commenta

(34083) L’edizione 2015 della secolare festa dei Gigli di Nola sarà senza alcun dubbio un’edizione molto particolare e, per gli amanti della “cabala”, da ricordare: infatti oltre a registrare, a tre anni di distanza dai “fattacci” di Giugno 2012, il ritorno di ben due paranze barresi alla kermesse nolana, ci sono anche e soprattutto da “festeggiare” ben tre compleanni “a cifra tonda” da parte di altrettante paranze nolane. Spegneranno infatti 40 candeline sia la Paranza San Massimo di Nicola Trinchese (che debuttò a Nola nel lontano 1975) che la Paranza Pollicino (anch’essa datata 1975 seppur, come vedremo in seguito, con una periodo di pausa a cavallo tra la metà degli anni 80 e 90) mentre compirà 20 anni la Paranza Fantastic Team di Vincenzo Scala (per la cronaca due responsabili su tre delle suddette paranze – ovvero Nicola Trinchese e Vincenzo Scala – hanno deciso di festeggiare tale ricorrenza ricoprendo a giugno il duplice ruolo di paranzaro e maestro di festa…).

La Paranza San Massimo, come detto prima, faceva il suo esordio nel 1975, con il Giglio dell’Ortolano e da allora ha preso parte a tutte le edizioni della festa eccetto quattro (1976, 1977, 1996, 2001), trasportando, tranne la Barca, tutti gli obelischi: otto volte l’Ortolano (1975, 1986, 1988, 1999, 2002, 2007, 2009, 2012), sei volte il Salumiere (1980, 1984, 1992, 1993, 2003, 2011), due volte il Bettoliere (1978, 1991), quattro volte il Panettiere (1193, 1987, 1995, 2000), due volte il Beccaio (1979, 1998), tre volte il Calzolaio (1982, 1985, 2010), cinque volte il Fabbro (1989, 1994, 2005, 2006, 2015) e sette volte il Sarto (1981, 1990, 1997, 2004, 2008, 2013, 2014) per un totale di ben 37 partecipazioni (record assoluto) su 41 feste, alle quali si aggiungono quattro partecipazioni alla Festa dei Gigli di Barra (1982, 1983, 1985 e 2002) ed una presenza a Milano.

Storici i connubi che si sono venuti a creare in questi quarant’anni con cantanti e divisioni musicali, su tutti quello con l’indimenticato e indimenticabile Enzo Parisi che ha cantato sui gigli trasportati dalla San Massimo per ben 19 anni consecutivi (dal 1980 al 1999), seguito con 6 presenze ciascuno dal fratello Carmine (che ha cantato per la Trinchese nel 1992, 1993, 2000, 2002, 2008 e 2010), da Tino Simonetti (1995, 2004, 2006, 2007, 2008 e 2009) e da Salvatore Minieri (2003, 2011, 2012, 2013, 2014 e 2015); per quanto concerne invece le divisioni musicali il “record” di abbinamenti con la San Massimo spetta a Gaetano Cassese, che ha suonato sui Gigli cullati dai “bambini” in sei occasioni (1988, 1989, 1990, 1991, 1992 e 1995), seguito a ruota da Tonino Giannino con 5 presenze consecutive (1983, 1984, 1985, 1986, 1987), dai fratelli Forino (1999, 2002, 2003, 2005), da Pino Cesarano (1997, 1998, 2006, 2009) e da Michele Greco (2008, 2010, 2011, 2012) con 4 “presenze” ciascuno; a seguire la C2 Band con tre “presenze” (2013, 2014, 2015) e Felice Natalizio con due (2000 e 2004).

Numerose anche le imprese da ricordare col giglio sulle spalle: si ricordano ad esempio le tante volte che ha eseguito la famosa girata di Caparossa partendo direttamente dalla piazza (o dall’incrocio della Farmacia Scala), la prima volta col Giglio del Sarto 1997 e poi ripetuta nel 1999, nel 2000, nel 2002, 2003, 2004 (eseguendo due girate!), 2005, 2007, 2012 e nel 2013, oppure le tante serie di girate consecutive alle Carceri andando avanti e indietro, cacciata eseguito la prima volta nel lontano 1990 (quando col Giglio del Sarto fece rimanere i presenti a bocca aperta tornando di nuovo alle Carceri per eseguire una seconda girata) e riproposta nel 1991, 1992, 1993, 1994, 1995, 1999, 2003, 2004 (tre girate), 2005 (3 girate), 2006, 2007, 2008 (cinque volte), 2010 (sei volte) oppure quando ha effettuato la classica girata a due a varretiello per poi eseguire direttamente la salita del Pesalo Alpino: 1989, 2011 (arrivando fin giù al Salvatore), 2012 (come l’anno precedente), 2013 (partendo da piazza Paolo Maggio) e 2014 (idem); nel 1998 (Giglio del Beccaio), invece, dopo aver eseguito una prima girata, tornò nuovamente davanti al portone ma, a differenza delle altre volte, posò per poi rialzare ed eseguire una seconda girata a 36 persone (cacciata che purtroppo non ebbe il risultato sperato, così come, ad onore del vero, è capitato di sbagliare la girata anche nel 1995, 1999, 2009 e 2012). Altre cacciate degne di nota sono state la “tirata” effettuata di mattina col Fabbro 1994, quando con una sola lunghissima alzata partì da Piazza Marconi e posò nel Corso, davanti al bar Forturella, nonchè l’entrata e l’uscita della piazza col Giglio del Fabbro 1989 (quando, come quest’anno, era anche maestro di festa): di mattina per la prima volta un Giglio effettuò la classica ballata in Piazza non posando prima ai lati della stessa, ma partendo direttamente da Via Giordano Bruno (cacciata ripetuta identica nel 2004 e nel 1990, partendo questa volta dalla Chiesa di Santa Chiara nel Corso!), mentre di sera il Giglio del Fabbro uscì dalla Piazza a spalletta (cacciata, questa, non più ripetuta negli anni a seguire dalla stessa Trinchese, così come quella del 1994 quando, quasi all’alba, entrò a Via San Paolino a spalletta, giunse fino all’ex frutteria San Paolino – che in quegli anni aveva istituito un “premio privato” – e, senza posare, eseguì una girata e un quarto!).

Tantissimi anche i successi musicali che hanno accompagnato le gesta della Trinchese in questi 40 anni; su tutti ricordiamo ‘O cullatore (Calzolaio 82, di Salvatore Esposito Pipariello), Chest’ si tu (Calzolaio 85, di Nicola Natalizio), ‘O libro d’o core (Ortolano 86, di Nicola Natalizio e Nino Cesarano), Tu ‘o ssaje (Panettiere 87, Nicola Natalizio), A chi va (Fabbro 89, Nicola Natalizio), Senza ‘sti vase (Sarto 97, di Nino Cesarano), ‘E cumandamente (Ortolano 2002, di Antonio Mercogliano), ‘E glorie antiche (Sarto 2004, di Felice Natalizio) e la “biografica” Nel tempo (Sarto 2008, di Antonio Mercogliano e Armando Della Pia), anche se forse le canzoni che più di tutte le altre ha fatto maggiormente breccia nel cuore di tutti i “fans” della San Massimo, sono state composte entrambe per la festa di Barra, ovvero La Trinchese (meglio conosciuta come E va Trinchese va), divenuta negli anni l’inno della paranza (Barra 83, di Alfonso Zufacchi) e La Magica Trinchese (Barra 2002, scritta dall’FT).

******************************

pollicinoProcediamo adesso col ricordare l’altra paranza che, come la San Massimo, festeggia quest’anno il quarantennale, ovvero la Paranza Pollicino anche se, come già detto in precedenza, questi 40 anni sono divisi in due tronconi: dal 1975 al 1986 (sotto la guida del compianto Ciccio) e dal 1996 ad oggi (sotto la guida del figlio Gennaro); a fare da “spartiacque” ci fu la festa del 1993, edizione che vide la famiglia Pollicino, a distanza di 7 anni dall’ultima presenza, ritornare nelle vesti di Maestri di Festa del Giglio del Beccaio ma, purtroppo, il buon Ciccio non fece in tempo a comandare il suo giglio in quanto volato in cielo prima di giugno!

La Paranza di Ciccio Pollicino fece il suo esordio, in collaborazione con un altro indimenticato personaggio della nostra festa quale Mariano Vecchione, detto ‘o cravattaro (in quanto venditore di cravatte, non fraintendiamo…) nel 1975 col Giglio del Panettiere, per poi essere presente dal 1977 all’81 e dall’83 all’86 per un totale di 10 presenze (da sommare alla suddetta del 1993); la paranza di Gennaro Pollicino, invece, “ridebutta” nel 1996 (Giglio del Sarto) e da allora, ad esclusione dell’edizione del 2000, è sempre stata presente. In totale, quindi la Paranza Pollicino (di Ciccio prima e Gennaro poi), annovera ben 30 presenze, così suddivise: 6 volte con il Bettoliere (79, 83, 2001, 2004, 2009 e 2012), 5 volte Ortolano (81, 2003, 2008, 2010, 2013) e Panettiere (75, 80, 86, 2005, 2014), 4 volte il Fabbro (77, 84, 85, 2011) 3 volte Beccaio (78, 93, 99), 2 volte ciascuno il Salumiere (98 e 2007), la Barca (97 e 2002) e il Calzolaio (2006 e 2015) ed una sola volta il Sarto (96). Si contano, inoltre, 3 presenze “fuori Nola”: due a Barra (2002 e 2011) e una a Brusciano (2009).

Da ricordare il “connubio” con il cantante Angelo De Stefano, che ha cantato per la Pollicino in ben nove occasioni (98, 99, 2006, 2007, 2008, 2011, 2013, 2014, 2015), seguito da Salvatore Minieri con tre presenze (2008 in coppia con lo stesso De Stefano, 2009 e 2010) mentre come divisione musicale, il “connubio” più lungo è stato senza dubbio quello coi fratelli Forino, che hanno suonato sui gigli trasportati dalla paranza Pollicino per sette volte: 96 (in coppia), 2005 (Felice), 2006 (Felice), 2007 (Franco), 2008 (Felice), 2009 (Felice) e 2010 (Felice); segue, con tre presenze, la De Angelis Band (2001, 2003, 2004) e, con due presenze, la Pipariello’s Band (2011 e 2014).

Tra le “cacciate” poste in essere dalla paranza Pollicino si ricordano maggiormente quella eseguita nel 2005 col Giglio del Panettiere, quando partì a due a varretiello dall’incrocio della farmacia Scala, arrivò a Caparossa, eseguì una mezza girata per poi tornare nuovamente all’incrocio e, sempre a Caparossa, quelle del 2010 e del 2013 (entrambe con l’Ortolano), quando andò a girare partendo direttamente da “’ncopp’ ‘o mbuost’”; da ricordare inoltre l’esibizione alle Carceri del 2013, quando prima di andare a girare, salì il Pesalo Alpino a marcia indietro per poi, senza posare, riscendere, e andare ad eseguire la girata (il tutto rigorosamente a due a varrettiello). Degne di essere menzionate anche le “cacciate” fatte a Via San Paolino nel 2010 e nel 2013 quando attraversò la lunga strada con una sola alzata e quella fatta, sempre del 2013, di mattina, quando uscì dallo strettissimo Vico Duomo a marcia indietro.

Tra le canzoni, invece, quella sicuramente più popolare e da tutti ricordata è la marcia composta dalla FT per il Beccaio 1993, e se il titolo “Ancora cerco” ai più dirà poco o nulla, lo stesso non si può dire intonando il ritornello che fa: “O nomme è peccerillo, ma a forza chella no….”.

******************************

ft…e su queste note, passiamo adesso alla più “giovane” tra le tre festeggiate, che compie giusto la metà degli anni delle altre due: la Fantastic Team (o F.T, o Fantastica!). Esordiva infatti vent’anni fa, ma con una particolarità che potremmo definire “unica”, per certi versi un po’ “bizzarra”: a differenza di tutte le altre paranze di un certo “livello”, infatti, la FT non ha esordito nel suo paese (appunto Nola), ma in una festa “forestiera”, debuttando nel 1995 nella “Piedigrotta Barrese” (dove farà ritorno anche l’anno successivo, nel 1998 e dove festeggerà il suo 20° “effettivo” a settembre prossimo)!

L’esordio a Nola si ebbe l’anno seguente (1996) con la Barca, per poi esordire col giglio due anni dopo, nel 1998 (Ortolano) e, dopo altri due anni di assenza, ritornare a trasportare la Barca nel 2001, anno a partire dal quale è poi sempre stata presente, per un totale di 17 presenze: il giglio che ha portato per più volte (quattro) è l’Ortolano (98, 2004, 2005, 2001), seguito dal Salumiere con 3 “gettoni” (2008, 2012, 2013), due volte ciascuno il Bettoliere (2006, 2010), la Barca (96, 2001) e il Calzolaio (2002, 2003), una sola presenza invece sotto al Panettiere (2007), Beccaio (2014) e Sarto (2015).

I cantanti che in questi 20 anni hanno calcato più volte la “tavola della musica” dei gigli cullati dalla Fantastica sono, con quattro presenze ciascuno, Tino Simonetti (1998, 2002, 2003 e 2005) e Raffaele Caccavale (2004, 2011, 2013, 2015) seguiti con tre presenze a testa da Alberto Di Maiolo (2008, 2009, 2010) ed Enzo Marseglia (2008, 2010 e 2014). Più o meno equamente distribuite anche le “accoppiate” con le divisioni musicali: quattro presenze per il fratelli Forino (2 per Franco: 2011 e 2015 e due per Felice: 2012 e 2014), tre per Mario Esposito Pipariello (2007, 2008, 2013), due per la C2 Band (2006, 2009), per Pino Cesarano (2005, 2010) e per Felice Natalizio (2002 e 2003).

Tra le “gesta” compiute della F.T. di sicuro non può essere non ricordata quella del Panettiere 2007, quando, senza posare, eseguì la ballata in Piazza Duomo partendo direttamente dall’altezza del bar Jolly; altre cacciate degne di nota sono senza dubbio le due girate effettuate a Caparossa nel 2008, la seconda delle quali girando nel verso opposto alla prima, la girata di Caparossa del 2010, effettuata a due varre e l’esibizione offerta, sempre a Caparossa, nel 2012, quando – senza girare – avanzò col giglio fino al portone del Vescovado e poi tornare indietro ed eseguire una girata e mezza dalla direzione opposta. Si ricorda inoltre la “doppia cacciata” effettuata nel 2013 quando eseguì il secondo tratto di Via San Felice (da ‘o pastammano al tabacchino) a due varre, per poi posare e accedere all’ingresso del “Vico delle Monache” a 36 persone. Da ricordare, inoltre, la girata delle Carceri del 2008, quando girò a due a varretiello e andò fino al Salvatore (anche se per la cronaca va detto che la girata non riuscì!), la “cacciata”, sempre alle Carceri, del 2013 quando girò “al contrario” ed infine la spalletta eseguita a metà di Via San Paolino nel 2009, quando, trovandosi in mezzo alle due “superpotenze” Volontari e Insuperabile che si sfidavano a suon di innumerevoli girate, rispose alla forza con la tecnica….

Tra le canzoni che hanno accompagnato la Fantastic Team in questi 20 anni di storia, si ricordano, tra le tante, E’ comme ‘o viento (Ortolano 1998, scritta da proprio dall’FT e che segnò il debutto col giglio a Nola), Riturnello (Calzolaio 2002, scritta da Felice Natalizio), la bellissima Preghiera ‘e popolo (Calzolaio 2003, sempre di Felice Natalizio), Bella e superba (Salumiere 2008, composta anche questa dall’FT) e la suggestiva Duje santi (Salumiere 2013, scritta da Nicola Natalizio dopo oltre un decennio di assenza). Una menzione a parte merita la canzone “E cullatore”, composta dall’FT per l’Ortolano 1995 (trasportato dalla paranza nolana-cimitilese di Giuseppe Aprile detto ‘o Gnummato), ma che sin dalla festa di settembre dello stesso anno a Barra fu ri-adottata dalla Fantastic Team come proprio “inno di battaglia”!

Concludiamo, pertanto, augurando una splendida festa 2015 alle suddette paranze e….. buon compleanno!!!!

(Si ringraziano gli amici Carlo Fusco e Vincenzo Veneruso per le notizie gentilmente fornitemi).

di Giuseppe Santoro


Nola

Giovanni Bisignano Venerdì, 23 Gennaio 2015 14:29
Host: host223-211-static.241-95-b.business.telecomitalia.it
Bellissimo lavoro, chiaro sintetico e preciso.
Bravissimi

Gianni Mercoledì, 28 Gennaio 2015 18:06
IP: 151.70.58.0
Bella ricerca, complimenti. Qualcosa è stato saltato ma ricordare tutto è difficile. Per esempio la cacciata della Pollicino del 2012 che la mattina con la prima alzata dal cosiddetto Buost arriva in piazza eseguendo il giro completo , come fatto quest'anno dalla Stella. Comunque bravi anche se non conosco i nomi.

Gianni Mercoledì, 28 Gennaio 2015 18:08
IP: 151.70.58.0
Volevo dire non vi conosco di persona

io Mercoledì, 4 Febbraio 2015 15:54
Host: b056157.bologna.enea.it
Potrebbe essere una pagina di wikigigli.
Complimenti vivissimi sia per l'idea che per l'esecuzione.
34082) appasionato della festa 
Città:
BARRA
IP registrato Mozilla/5.0 (compatible; MSIE 10.0; Windows Phone 8.0; Trident/6.0; IEMobile/10.0; ARM; Touch; NOKIA; Lumia 520)
Sabato, 17 Gennaio 2015 15:08 IP: 213.26.205.145 Commenta

Ragazzi buon pomeriggio ma,ci sono qualche paranza forestiera? A Nola 2015 grz x l'eventuale risposta

LA MONDIALE 1987 Domenica, 18 Gennaio 2015 11:28
IP: 151.73.31.38
SI LA FORMIDABILE CON IL SALUMIERE SE NN SBAGLIO Mondiale

nola 2015 Lunedì, 19 Gennaio 2015 00:06
IP: 2.237.161.79
Salumiere - Formidabile Barrese
Beccaio - Insuperabile Barrese
34081) Giusppe 
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/39.0.2171.95 Safari/537.36
Sabato, 10 Gennaio 2015 13:33 IP: 62.18.146.232 Commenta

Buongiorno a tutti, scusate si puo sapere lo schieramento del 2015 con relative musiche e cantanti grazie un buon anno giglistico all'insegna della fratellanza.

Nino Martedì, 13 Gennaio 2015 16:27
Host: host44-134-dynamic.56-82-r.retail.telecomitalia.it
Clicca qui
[fantagiglio.it]
34080) Nola 2015 
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.3; WOW64; rv:34.0) Gecko/20100101 Firefox/34.0
Martedì, 6 Gennaio 2015 12:41 IP: 2.237.161.79 Commenta

(34080) Nola 2015
Giglio del Beccaio
Paranza Barrese L'Insuperabile.
34079) SEBY 
IP registrato Mozilla/5.0 (compatible; MSIE 10.0; Windows NT 6.1; Trident/6.0)
Giovedì, 1 Gennaio 2015 22:11 Host: host29-45-static.34-79-b.business.telecomitalia.it Commenta

BUON ANNO 2015
34078) per non dimenticare..... 
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; WOW64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/35.0.1916.153 Safari/537.36
Martedì, 23 Dicembre 2014 08:07 IP: 151.53.108.235 Commenta

FESTA 2014

Veniamo al dunque:

Voto 0: La “settimana giglistica” inizia con violenti episodi temporaleschi che hanno flagellato la cittadina nolana tra il lunedì e il giovedì (escluso martedì 17/06 ndr), sono stati numerosissimi i problemi in città (tra allagamenti e disagi alla circolazione) e in tutta la Campania. Ricordiamo l’ episodio del Giglio del Bettoliere abbattuto dal temporale e dall’ imperizia di chi l’ aveva impropriamente messo in sicurezza. Sono stati giorni di grande polemica, qualcuno chiedeva a gran voce di rinviare la Festa al 29 giugno per accertare la sicurezza dei Gigli poi inizia a farsi strada anche la polemica di chi si lamentava delle mancate serate davanti alle postazioni dei gigli e poi di alcuni commercianti che lamentavano la perdita di guadagni a causa del maltempo (??) e quindi la Festa andava rinviata. La Fondazione avvia verifiche tecniche sui gigli e considerando il miglioramento delle condizioni meteo da venerdì 20, conferma la data del 22 giugno. Nel nostro pagellone diamo ZERO a quelli che con petulanza chiedevano di rinviare la Festa nolana per scopi COMMERCIALI: questa è la Festa dei Gigli di Nola, non una sagra paesana.

ZERO lo diamo a chi ha maldestramente arrangiato una paranza senza uomini (perchè poi?) rischiando di pregiudicare la ballata del pomeriggio, tanto da rendere necessari, da parte dello speaker della Fondazione, inviti alla nolanità per “aiutare” la paranza in difficoltà: “per rompere e noci ce vonn e dient buon” (cit.)

Voto 1: Anche quest’anno c’è stato un massiccio schieramento immobile e inefficace di FF.OO, VV.UU. e protezione civile: si vedevano venditori ambulanti che transitavano tranquillamente con i loro pesanti carretti lungo il percorso della Festa,… ma esattamente di cosa vi occupavate? Stesso voto agli oligofrenici che, nonostante l’ ordinanza sindacale, OGNI ANNO continuano a vendere bibite in bottiglie di vetro: siete i più furbi.

Voto 2: Proprio non riuscite a perdere la becera abitudine di usare linguaggi inappropriati/insulti quando avete un microfono tra le mani, vero? Siete incommentabili, non meritate nemmeno un giudizio approfondito.

Voto 3: Nola città dei Gigli e della CARTAPESTA importa nell’ anno della PRIMA FESTA con il sigillo UNESCO rivestimenti riciclati da feste NON NOLANE o comunque decisamente arrangiati. C’è chi ancora reclama un museo della carta pesta… ma fatemi il piacere!!

Stesso voto ad alcune alzate: troppo… trooooppo lunghe!

E di quelli che in piazza Duomo quasi si fermavano a ringraziare, nome per nome, tutte le autorità affacciate dal primo piano di p.zza Duomo n.1? Mah!

Voto 4: Per alcune paranze evidentemente appena si imbocca via San Paolino, il regolamento cessa di esistere. Ma evidentemente questo più che un problema della paranza, riguarda il fatto che NON si riconosca l’ autorità della Fondazione ma di questo ne parliamo dopo.

4 senza discussione anche al maestro Roberto De Simone il quale SCARICA la Festa a 10 giorni dalla ballata. Bizzarra questa decisione visto che si era concordato con lui un percorso di 5 anni nel corso dei quali apportare modifiche alla Festa.

4 ai negozi chiusi nel centro storico, poteva essere occasione per fare qualche vendita.

Voto 5: Va a quei cantanti microfonati che iniziano a fare monologhi poco chiari, sembra che i microfoni nolani siano stregati, quando ne hai uno inizi a dire cose strane.

Voto 6: Al manifesto della Festa… dico… ma l’ avete guardato? Questo era il meglio che c’era?

Entusiasti ritroviamo, con la C2 Band, una tromba sul Giglio, peccato che sia stata impiegata poco!

Voto 7: Un plauso va senza dubbio alle numerose associazioni nolane che si sono impegnate senza risparmiarsi durante tutta la fase organizzativa della festa: dall’ organizzazione di eventi all’ assistenza al pubblico!

Interessante anche l’ esperimento proposto dalla Pipariello Band: introdurre un flauto, non male!

Voto 8: All’ Assessorato Beni Culturali di Nola anche quest’anno ci ha proposto un calendario pre-festa davvero interessante: dagli spettacoli presso il parco archeologico urbano (nel quali abbiamo ospitato Michele Placido), all’ accoglienza dei camperisti ( ho personalmente ascoltato i commenti con i quali i visitatori forestieri hanno apprezzato l’ accoglienza del popolo nolano. ndr.). I disabili e gli anziani per la prima volta hanno avuto accesso libero e senza invito al II piano della casa Comunale. Assolutamente migliorato il voto del 2013.

Occorre sicuramente citare il Giglio del Panettiere, hanno riproposto nel repertorio musicale testi storici indimenticabili! L’ affiatamento dei maestri di festa e del loro comitato ha realmente dimostrato che ” L’ unione fa la festa!”

Una Festa certamente da 8 ( ma anche 8 1/2) quella dell’ Ortolano 2014 con la paranza Stella… una bellissima Festa e un percorso pomeridiano con appena 25 alzate. Hanno dimostrato che si può fare un percorso ENTUSIASMANTE anche senza 6 girate terminando la festa alle ore 22.30! Bravissimi!

Voto 9: Torna anche per il secondo anno consecutivo lo storico ( e perso nel tempo) trasporto del giglio da parte delle donne:

1912543_10204272334672833_7040036030107743205_n[1]



Video Player
00:00Use Left/Right Arrow keys to advance one second, Up/Down arrows to advance ten seconds.00:33
Voto 9: alla scelta della Fondazione che ha deciso di NON rimandare la Festa, organizzazione secondo il nostro parere impeccabile, la scelta degli sponsor (Eccellenze campane, Expert e CocaColaZero) sono state ben azzeccate. Gli spettacoli e il concerto delle serate tra il lunedì e mercoledì hanno allietato la chiusura della Festa. Diciamo inoltre un BENTORNATO allo spettacolo pirotecnico della mezzanotte!

Voto 10: Ai nolani, che hanno permesso al Giglio del Bettoliere, nonostante le innegabili difficoltà di condurre una Festa più che dignitosa, eravamo sicuri che Nola non avrebbe permesso che il giglio restasse fermo in piazza. Un 10 va a quei nolani che amano e si emozionano ancora per questa storia millenaria che non può e non dovrà mai morire, un 10 a chi ha quel brivido alla prima alzata e sa commuoversi alla discesa del busto del Santo dalle gradinate del Duomo.

Parliamo ora della Fondazione Festa dei Gigli



Questa è stata la prima Festa sotto il sigillo UNESCO e la seconda sotto la guida della Fondazione.

Le fasi organizzative quest’anno sono state decisamente più complesse per le grandi aspettative da parte della popolazione. Abbiamo apprezzato l’ illuminotecnica già sperimentata da parte dell’ assessorato Beni Culturali durante le manifestazioni passate (vd. 8 dicembre sigillo UNESCO) che hanno permesso di eliminare la solita “allummata” in piazza. I totem con indicazioni per i turisti e le immagini storiche sono stati particolarmente utili per i turisti provenienti da lontano. La distribuzione dei WC in punti strategici ha permesso di risolvere almeno in parte i dasagi, più che buona è stata la campagna pubblicitaria nel pre-festa.

AUDIO: Decisamente migliorato grazie alle modifiche introdotte coll protocollo di intesa , abbiamo tolto qualche microfono di troppo ai tastieristi ma c’è comunque da sottolineare che l’ audio in occasione della giornata dei COMITATI era PESSIMO, i mixer sono stati forse bilanciati da un sordo?! La presenza dei maxischermo ha permesso la visione della Festa anche in punti non centralissimi. Bello vedere bandiere lungo il percorso.

C’è da dire però che senza dubbio la Fondazione ha operato nel corso dell’ anno in un clima di totale ostilità: è come se i nolani non fossero in grado di accettare le regole che loro stesso hanno richiesto a gran voce. La Fondazione resta un’ autorità, senza autorevolezza e lo testimonia il fatto che la Festa sia terminata oltre le 8.30 (per regolamento dovrebbe terminare entro le 4 ndr.) e che in più occasioni, maestri di festa, paranze e musicisti (avrebbero dovuto consegnare i testi entro dicembre e non a FINE APRILE) non abbiano rispettato i regolamenti.

A due anni dalla costituzione della Fondazione abbiamo ancora un CDA incompleto.

La questione Bettoliere, si sarebbe dovuta e potuta gestire meglio e sebbene con le mani legate, ci sarebbe piaciuta una Fondazione che avesse battuto i pugni sul tavolo. Speriamo che cose del genere non si verifichino più.

Ortolano Salumiere Bettoliere Panettiere

Barca

Beccaio Calzolaio Fabbro Sarto


d
34077) Compagnia San Paolino 
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; WOW64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/35.0.1916.153 Safari/537.36
Venerdì, 19 Dicembre 2014 07:42 IP: 151.73.13.71 Commenta

(34077) NOLA. COMPAGNIA DI SAN PAOLINO, SCAMBIO DI AUGURI NATALIZI CON MAESTRI DI FESTA E CAPI-PARANZA

Nella serata di ieri 18 dicembre nella Cattedrale di Nola si è tenuto l’incontro mensile della Compagnia di S. Paolino, anticipato di qualche giorno rispetto al consueto appuntamento del giorno 22 di ogni mese.

Al termine della Santa Messa in suffragio dei defunti della Compagnia nella sagrestia della Cattedrale c’è stato il consueto scambio di auguri natalizi, quest’anno anche con la partecipazione dei Maestri di Festa e Capi-paranza dei Gigli 2015. Presenti il presidente della Fondazione Raffaele Soprano ed i consiglieri Antonio Daniele, Gaetano Fusco e Umberto Barbalucca.

“La Compagnia – ha affermato don Mimmo De Risi, parroco della Cattedrale – con discrezione e perseveranza ha fatto negli anni un lavoro di coagulo di energie perché la Festa dei Gigli sia sempre più espressione di unione, di solidarietà e di amicizia. Il vostro ‘logo’ ispiratore deve essere impegno e devozione forte per tutto l’anno per la Festa ed il Santo. Voi come Maestri di Festa fate un servizio alla Città e per questo vi ringrazio; una Festa senza barriere che riesce a mettere spalla a spalla operai, contadini e professionisti”.

“Quest’anno – ha esordito il presidente della Compagnia Luca De Risi – abbiamo voluto allargare questo momento di gioia con i Maestri di Festa ed i Capi-paranza. L’operato della Compagnia è sotto gli occhi di tutti: ritorno delle bandiere in chiesa nel giorno della traslazione di S. Paolino, riordino della Processione del Santo e dello scambio delle bandiere, la Messa del Cullatore, il ritorno in Piazza Duomo della marcia ‘Noi vogliam Dio’ al posto dell’usanza negli ultimi anni di intonare l’Ave Maria di Schubert che non ha alcuna attinenza con la Festa. Sono convinto – ha continuato il presidente De Risi – che con il dialogo, il ripristino ed il rispetto dei ruoli la nostra Festa cresca e diventi ancora di più una delle più belle feste del pianeta. Il sigillo Unesco ci onora ma deve impegnarci a mettere fuori dalla Festa i localismi che a volte minano le radici culturali delle nostre tradizioni”.

A tutti i Maestri di Festa presenti è stato consegnato il volume ‘Paolineide’ di Saverio de Rinaldis.

La Compagnia di S. Paolino è un’associazione inter-parrocchiale, ha sede nella Cattedrale Basilica di Nola e raccoglie i devoti di S. Paolino i quali si impegnano a vivere una vita cristiana ispirata ai valori dell’amicizia, della carità ed accoglienza. Promuove iniziative culturali tese ad approfondire la figura e l’opera di S. Paolino. Gli iscritti attualmente sono oltre 200.


San Paolino
34076) Giovanni Bisignano 
Città:
Barra
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; WOW64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/39.0.2171.95 Safari/537.36
Mercoledì, 17 Dicembre 2014 18:13 Host: host223-211-static.241-95-b.business.telecomitalia.it Commenta

Bentornati ragazzi!!!
34075) Pumaft 
Città:
Pavia
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; WOW64; rv:34.0) Gecko/20100101 Firefox/34.0
Mercoledì, 17 Dicembre 2014 14:28 IP: 176.200.162.206 Commenta

BEN TORNATO SITO DELLA FT. FINALMENTE SIETE TORNATI IN LINEA. NON SO PER QUALE MOTIVO SIETE STATI CHIUSI. MA FINALMENTE VI RIVEDIEMO. SPERO CHE AGGIORNERETE AL PIù PRESTO IL SITO. FATELO RITORNALE COME IL SITO PIù BELLO E COMPLETO PER QUANDO CONCERE LA FESTA DEI GIGLI
34074) Fabio 
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; WOW64; Trident/7.0; rv:11.0) like Gecko
Martedì, 16 Dicembre 2014 22:01 IP: 83.225.113.181 Commenta

Finalmente...............Un saluto a tutti i Fantastici.......
34073) passione 
Città:
napoli
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; Trident/7.0; rv:11.0) like Gecko
Martedì, 16 Dicembre 2014 21:39 Host: ppp-39-38.98-62.inwind.it Commenta

FINALMENTE g
34072) seby 
Città:
nola
IP registrato Mozilla/5.0 (compatible; MSIE 10.0; Windows NT 6.1; Trident/6.0)
Domenica, 14 Dicembre 2014 22:02 Host: host226-123-static.34-79-b.business.telecomitalia.it Commenta

auguri a tutti i sant'aniello
34071) LUIGI NOLANO DI ROMA 
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.0) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/39.0.2171.71 Safari/537.36
Mercoledì, 10 Dicembre 2014 09:05 Host: ppp-20-175.15-151.iol.it Commenta

CONGRATULAZIONI PER LA RIAPERTURA DI QUESTO BLOG,SPERIAMO,PERO',CHE NON SI INVIANO PIU'MESSAGGI PRIVI DI SIGNIFICATI MA ABBASTANZA "COSTRUTTIVI".AUGURI.
34070) barrese 
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.3; WOW64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/39.0.2171.71 Safari/537.36
Lunedì, 8 Dicembre 2014 09:53 IP: 151.65.225.177 Commenta

[www.youtube.com] [www.youtube.com] da barrese chapeaux ai volontari nolani a barra 2014 piazza fantastica.con i nolani a barra e i barresi a nola la festa è di tutto un altro spessore .ma si parlava di quasi ufficiale di trinchese a barra 2015 ,niente ?

http://www.youtube.com/wa Lunedì, 8 Dicembre 2014 10:02
IP: 151.65.225.177
[www.youtube.com] potreste dirci quali paranze ufficiali nolane saranno a barra 2015 e quali paranze barresi saranno ufficiali a nola 2015.grazie

ok Lunedì, 19 Gennaio 2015 22:31
IP: 5.90.38.39
Nella festa di barra al di fuori dei Volontari nolani che erano di un altro mondo, a seguire una bella insuperabile e una buona prova dei volontari bruscianesi il resto e stato uno scempio.comunque concordo con i nolani e i barresi e un altra festa.
34069) ANTONIO DE LUCA 
antoniodeluca1982@alice.it
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.2; WOW64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/35.0.1916.114 Safari/537.36
Martedì, 2 Dicembre 2014 13:50 Host: ppp-33-24.98-62.inwind.it Commenta Invia E-mail

ANCHE SE CON RITARDO "MI CONGRATULO PER VOI PER LA RIAPERTURA DI QUESTO BLOG"
34068) Quella sospensione...... 
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; WOW64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/35.0.1916.153 Safari/537.36
Martedì, 2 Dicembre 2014 06:40 IP: 151.73.1.26 Commenta

(34068) Quella sospensione che sa di presa per il culo

Ci scusiamo con i lettori per il linguaggio crudo che abbiamo utilizzato nel titolo e che molto probabilmente utilizzeremo mentre scriviamo questo articolo. Pensiamo e ripensiamo a tante locuzioni che meglio possano esprimere lo stato d’animo di un cittadino che ama la propria Festa.

Pensiamo, ripensiamo e conveniamo che forse abbiamo usato il termine giusto, perché altro non è che una grossa presa per il culo. Una presa per il culo nei confronti di una cittadinanza che crede che qualcosa possa cambiare, una presa per il culo nei confronti di chi ha navigato contro corrente cercando sempre di difendere la Fondazione nonostante collezionasse solamente figuracce, una presa per il culo, infine, nei confronti di uno statuto, di un regolamento ma soprattutto una presa per il culo nei confronti della paranza FT alla quale non è stato riservato lo stesso trattamento.
Comminare una sospensione per poi sospenderla è sinonimo di impotenza da parte di una Fondazione che non è mai stata autorevole ma soprattutto priva di autorità. Incapace di battere un pugno su un tavolo e dire: “qui si fa così”. Invece no, ancora una volta una scusa, una scappatoia. Ci voleva una commissione disciplina per inventare questa grossa cazzata?
Ricordo quando frequentevo il liceo e spesso sentivo parlare di “sospensione con obbligo di frequenza”, la Fondazione oggi ha fatto sì che potessi riavere un flashback e ritornare tra i banchi di scuola.
La sospensione, ops, Fondazione, oggi ha adottato un provvedimento assurdo, motivandolo con argomentazioni assurde e fantascientifiche.

Nel 2010 la Paranza S. Massimo e la Paranza Volontari furono sospese e successivamente la sanzione fu commutata in opere utili per la città, con l’espresso avviso che se si fosse verificato un episodio simile le due paranze sarebbero state sospese. Sarebbe stato meglio commutare anche questa volta la sanzione in un’opera di pubblica utilità, magari facendo acquistare dei cestini per la raccolta dei rifiuti, considerato che il centro storico ne è praticamente sprovvisto. Si sarebbe almeno evitata la peggiore delle figuracce.
Sia chiaro, in questa sede non vogliiamo sindacare sulla natura del provvedimento di sospensione. Non abbiamo seguito l’istruttoria per dire se è giusto o sbagliato sanzionare le paranze. Ma siamo qui per ribadire che la “sospensione della sanzione” sia una grossa cazzata.
Uno scivolone preso da una Fondazione ormai priva di consistenza e chiaramente in difficoltà. Nessuno ha mai detto che il compito che gli spettasse fosse semplice, anzi, chi scrive ha sempre sostenuto che la Fondazione andasse tutelata e aiutata. Ma è la Fondazione che non si è aiutata, non si è aperta alla cittadinanza come nei vari incontri il presidente ha sempre dichiarato.

La fondazione non ha battuto i pugni sul tavolo quando per via di uno statuto mutilato dagli emendamenti non poteva operare, oppure quando mancavano le nomine degli altri due membri del cda, oppure quando le commissioni non potevano lavorare, ma prima di lavorare andavano costituite (magari non violando lo statuto). La fondazione ad oggi non è altro che un semaforo guasto con luce gialla lampeggiante: lascia passare tutti, poi se ci sono incidenti la soluzione si trova -amichevolmente- sia chiaro.
Ma forse la soluzione sarebbe stata semplice, lanciare un segnale forte alla cittadinanza: se qui non ci fate lavorare, noi ce ne torniamo a casa. E’ questo che avremmo apprezzato, invece dei soliti compromessi e dei soliti provvedimenti “taralluccio e vino”.
De Simone ha avuto la dignità di andare via, evitando di naufragare insieme ad una nave che ormai giace negli abissi. Gli stessi abissi profondi che inghiottiscono la Festa dei Gigli, perché che vi piaccia o no, oggi si è creato un precedente pericolosissimo: qualunque paranza che fino a questo momento non ha violato il regolamento potrà farlo perché legittimamente potrà invocare un trattamento analogo a quello riservato alle due paranze sospese.

La Fondazione oggi ha messo a tacere ogni dubbio: non esiste.

La sopensione, ops, ci siamo cascati di nuovo, la Fondazione, mai avrebbe dovuto adottare questo provvedimento, avrebbe semplicemente dovuto dimettersi in blocco.
Catone ha avuto il coraggio di impugnare una spada contro sè stesso pur di non cadere in mano ai nemici. Perché «Virtù, non sei che una parola». Appunto, una parola.
E restando in tema, Seneca prima di suicidarsi pronunciò: <<Frangar, non flectar!>> Mi spezzerò, ma non mi piegherò.
Mi spezzerò, ma non mi piegherò; appunto.
Ma ora è giusto che il sindaco faccia le giuste valutazioni, che l’opposizione si batta affinché venga chiarita e approfondita questa decisione.

In tutti i casi, è tempo di guardare avanti: la Fondazione altro non è stata che un sogno di una notte di mezza estate.

o o o

RESTA Martedì, 2 Dicembre 2014 13:02
IP: 78.159.215.60
Quando gli impegni lo permettono, non mi perdo una puntata di "Report", trasmissione di denuncia del mal'affare tipicamente italiano che non ha eguali nel panorama video della nostra bistrattata Italia. La Gabbianelli... ci ripensi, dottoressa: se la ripropongono quale candidata alla Presidenza della Repubblica non declini. Non ne vedo di meglio, in giro. Quanto qui letto meriterebbe una puntata intera di Report. Che scavasse in fondo, che facesse emergere il torbido. La ragione mi porterebbe a pensare che poi tutto non cambi, il cuore invece no. Ma già denunciarlo, il mal'affare, è gran bella cosa. L'indignazione di quanto qui postato è sacrosanta, le regole van rispettate. Ma se chi giudica (o dovrebbe) è irrimediabilmente avvinghiato a famigli o amici degli amici non se ne esce. La scappatoia, per quanto farsesca, si trova. Si trova per chi prende atto e amen, NON per chi ha un minimo di spirito critico, spirito che è lì, dietro l'angolo. Che dire? Non è mai troppo tardi, cambiamo questo angosciante status quo.
34067) RESTA 
Città:
Torino
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.3; WOW64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/39.0.2171.65 Safari/537.36
Martedì, 25 Novembre 2014 18:57 Host: net84-253-188-240.mclink.it Commenta

Semplicemente Grazie, Franco.
Mi mancava tanto.
Paolino CASSESE
34066) Luigi 
tantisoldi2011@libero.it
Città:
Roma
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; WOW64; Trident/7.0; rv:11.0) like Gecko
Domenica, 23 Novembre 2014 08:51 Host: cp-4.provinciawifi.it Commenta Invia E-mail

Buon giorno finalmente ritroviamo di nuovo questo bellissimo sito grazie g
34065) SARTO 2015 
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; WOW64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/35.0.1916.153 Safari/537.36
Giovedì, 20 Novembre 2014 22:50 Host: ppp-197-151.98-62.inwind.it Commenta

(34065) Fantastica Fantastica Fantastica

Sarto Sarto Sarto
34064) Rosario Zollino 
rosariozollino@libero.it
Città:
Villa Literno
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.0) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/34.0.1847.116 Safari/537.36
Venerdì, 18 Aprile 2014 22:50 Host: host164-14-dynamic.250-95-r.retail.telecomitalia.it Commenta Invia E-mail

(34064) Salve,
ogni anno ho comprato l'annuario della Festa dei Gigli.
Purtroppo qualche anno non l'ho fatto.
Vorrei completare la collezione.
Qualcuno ha i numeri che mi mancano da vendere?
34063) Pako 
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 5.1) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/34.0.1847.116 Safari/537.36
Martedì, 15 Aprile 2014 18:26 Host: 93-41-34-188.ip79.fastwebnet.it Commenta

Ho una richiesta da fare a Rosario Acanfora
Cortesemente potresti caricarmi le canzoni del fabbro 1995
34062) Nola nel cuore 
Città:
Ercolano
IP registrato Mozilla/5.0 (iPhone; CPU iPhone OS 7_1 like Mac OS X) AppleWebKit/537.51.2 (KHTML, like Gecko) Version/7.0 Mobile/11D169 Safari/9537.53
Domenica, 13 Aprile 2014 14:09 Host: host125-31-dynamic.10-87-r.retail.telecomitalia.it Commenta

Una serena domenica delle palme a tutti i frequentatori del sito
34061) INFORMATORE DOC 
Città:
GIGLIANTE
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.2; WOW64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/34.0.1847.116 Safari/537.36
Sabato, 12 Aprile 2014 12:46 IP: 31.189.25.220 Commenta

NOTIZIA UFFICIALE ARRIVATA ALLE ORE 12:40 DEL GIORNO 12/04/2014.
NOLA 2014 CAMBIO DI PROGRAMMA.INCREDIBILE MA VERO, PER LITIGI CON IL SIGNOR CHIARAVALLE o o
GIGLIO DEL Bettoliere PARANZA Insuperabile
MUSICA E STAFF SEMPRE QUELLI.
DOMANI ORE 10:00 PRESSO IL CIRCOLO DELLA PARANZA INSUPERABILE A BARRA CI SARANNO I FESTEGGIAMENTI E L'ALZATA DELLO STRISCIONE

BARRESE Mercoledì, 3 Dicembre 2014 07:20
Host: ppp-33-24.98-62.inwind.it
CHIAMATE LA CHIARAVALLE ALMENO SERIETA' E DIVERTIMENTO ASSICURATI LOR SE PONN STA A CAS
34060) Pumaft 
Città:
Pavia
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; WOW64; rv:28.0) Gecko/20100101 Firefox/28.0
Sabato, 12 Aprile 2014 09:48 IP: 109.55.128.183 Commenta

Buon giorno a tutti ed alla redazione di questo storico ed elegante sito.
Volevo far notare che ormai il 2013 è passato ma il sito è rimasto lo stesso da qualche anno. Lo schieramento è ancora del 2013, per non parlare degli annali fermi ancora al 2000. Cosa succede?
34059) Pumaft 
IP registrato Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; rv:28.0) Gecko/20100101 Firefox/28.0
Venerdì, 11 Aprile 2014 08:45 IP: 217.201.60.204 Commenta

(34059) Volevo solo elogiare e far sapere. Che Lo Sporting è l'unica e sola squadra di Nola. Dal 2002 sempre con gli stessi colori sempre con lo stesso amore. Nessun compromesso nessuna anomalia, questo è la squadra di casa mia. Adelante Sporting la Promozione è ancora tua!!!! Cresceremo piano piano.

PS: Ultima partita SPORTING NOLA - Summa Rionale 4-2. Ciao ciao rosiconi!!!!!
Noi ci siamo sempre senza cambiare nome e sede voi booh chi sà
View RSS Feed 1 ... 28 29 [30] 31 32 ... 1165
Redazione
Powered by Francesco Rinaldi